segunda-feira, 16 de janeiro de 2012

Saudações.

MEUS QUERIDOS AMIGOS!

Hoje, 16 de janeiro de 2012, estamos regressando de um pequeno período de descanso, o suficiente para fazermos uma breve, porém necessária, manutenção na carcaça, assim como, concatenar as ideias a fim de oferecermos aos nossos leitores – pesquisadores, amigos e seguidores – informações mais claras e precisas concernentes à História da Literatura Mundial.

Na próxima quarta-feira, dia 18, continuaremos com a Literatura Francesa, com o post da parte 15, para dar continuidade a Literatura Ocidental, esperando contar com o apoio e a compreensão de todos, que são de fundamental importância para darmos sequência ao nosso trabalho, e mantermos o nosso espaço bem vivo.

Finalizando, desejamos a todos que o ano 2012 seja bem melhor do que o ano 2011 que passou.

“QUE 'DEUS' SEJA LOUVADO”

Literatura & Companhia Ilimitada
Rosemildo Sales Furtado

Visite Também:

6 comentários:

✿ chica disse...

Tu retornando e eu apenas iniciando! Que bom te ver.Descansaste bem? Ótimo 2012! abração,chica, daqui da praia onde tanto gosto e curto...

Lina-solopoesie disse...

Rosemildo Ciao .
Ho cercato di tradurre il tuo commento in portighese ,ma non ho capito il significato .Ma ora che ho letto il tuo post , ho capito di che si tratta . Vedi Rosemindo , io non ho una cultura scolastica ,sono autodidatta .Infatti ho fatto poche scuole elementari. Non sono all'altezza di poter capire , E di letteratura sono proprio a ...digiuno . Ma mi fa piacere venire da te e lasciarti almeno un saluto . Spero che mi scuserai . Ti auguro un buon inizio di settimana . Un saluto dall'Italia Lina

MARIA CATHERINE RABELLO disse...

Oi!

Bem vindo de volta! Obrigada pela visita!

Obrigada pelo carinho.
Sucesso! Feliz vida!!Beijos!!

Lina-solopoesie disse...

Furtado.ciao
Le poesie di Victor Hugo
mi commuovono tutte . Quella mi sono letta e "L’ultimo giorno di un condannato a morte"Lui difendeva il diritto inalienabile alla vita che condividiamo tutti noi . Nessun uomo e per nessuna ragione al mondo può uccidere un suo simile.Poi c'è i il libro i Miserabili , che racconta la storia della povera Fantine e della sua bambina.Mi faceva pena vederla a solo sei anni tremando dal freddo dell'inverno spazzava la strada con un enorme scopa con le sue piccole manine , mentre piangeva . nessuno l'aveva mai sentita cantare , la miseria e l'ingiustizia l'avevano resa magra ed astiosa. le restavano solo i suoi begli occhi, che facevano pena perchè, grandi com'erano, sembravano contenere un'ancor più grande tristezza. Era come un uccellino, tremante , e spaurita e in paese chiamata L'allodola ........Ciao Lina

Lina-solopoesie disse...

Furtado.ciao
Le poesie di Victor Hugo
mi commuovono tutte . Quella mi sono letta e "L’ultimo giorno di un condannato a morte"Lui difendeva il diritto inalienabile alla vita che condividiamo tutti noi . Nessun uomo e per nessuna ragione al mondo può uccidere un suo simile.Poi c'è i il libro i Miserabili , che racconta la storia della povera Fantine e della sua bambina.Mi faceva pena vederla a solo sei anni tremando dal freddo dell'inverno spazzava la strada con un enorme scopa con le sue piccole manine , mentre piangeva . nessuno l'aveva mai sentita cantare , la miseria e l'ingiustizia l'avevano resa magra ed astiosa. le restavano solo i suoi begli occhi, che facevano pena perchè, grandi com'erano, sembravano contenere un'ancor più grande tristezza. Era come un uccellino, tremante , e spaurita e in paese chiamata L'allodola ........Ciao Lina

Everson Russo disse...

Um belo dia pra ti meu amigo...um bom retorno...abraços.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...